FAQ

Domande frequenti

FAQ di carattere generale relative al rilascio di autorizzazioni

 
  • Quali sono gli orari di apertura al pubblico?

    Non sono previste limitazioni per il pubblico, tuttavia, al fine di essere certi della disponibilità del funzionario, è opportuno richiedere preventivamente un appuntamento telefonando allo 0187.546366/546314 o attraverso e-mail .

  • Ai fini dell’autentica delle autocertificazioni, è necessario firmare in presenza del funzionario preposto?

    No, è sufficiente allegare una fotocopia di un documento in corso di validità del sottoscrittore.

  • E’ necessario produrre documentazione in originale comprovante quanto dichiarato mediante autocertificazione?

    No, tuttavia l’Autorità ha facoltà di chiedere informazioni e/o documentazione attinente all’autorizzazione rilasciata.

  • Le istanze e la relativa documentazione devono essere presentate personalmente?

    No, possono essere inviate nella forma preferita.

  • Eventuali variazioni relative alla Società (composizione organi societari, organici, posizioni previdenziali ed assicurative ecc.) devono essere comunicate all’atto del rinnovo dell’autorizzazione?

    No, devono essere comunicate tempestivamente e comunque entro i termini previsti dalle norme che disciplinano l’esercizio di attività.

  • Come bisogna comportarsi nel caso di soggetti tenuti alla presentazione di autocertificazioni relative ai requisiti personali che abbiano procedimenti penali in corso o in presenza di condizioni non conformi con quanto richiesto?

    Occorre anzitutto non sottoscrivere le relative autocertificazioni e produrre la documentazione attestante la situazione di irregolarità.

  • Come devono comportarsi le società che hanno contenziosi o rateizzazioni in corso con enti previdenziali o assicurativi o che siano in condizioni non conformi con quanto richiesto?

    Occorre anzitutto non sottoscrivere le relative autocertificazioni e produrre la documentazione attestante la situazione di irregolarità.

  • Cosa occorre fare per ottenere autorizzazioni relative all’esercizio di operazioni e/o servizi portuali ovvero di altre attività nell’ambito circoscrizionale dell’Autorità Portuale?

    Le informazioni e la documentazione attinenti al rilascio di autorizzazioni si possono facilmente ottenere visitando le specifiche sezioni del sito Lavoro portuale o Altre attivita

FAQ sulle autorizzazioni relative al lavoro portuale

 

 

  • Quali sono gli orari di apertura al pubblico?

    Non sono previste limitazioni per il pubblico, tuttavia, al fine di essere certi della disponibilità del funzionario, è opportuno richiedere preventivamente un appuntamento telefonando allo 0187 546314 o attraverso e-mail.

  • Ai fini dell’autenticazione delle autocertificazioni, è necessario firmare in presenza del funzionario preposto?

    No, è sufficiente allegare una fotocopia di un documento in corso di validità del sottoscrittore.

  • E’ possibile ottenere autorizzazioni temporanee per lo svolgimento di operazioni portuali?

    No, l’esecuzione di operazioni e/o di servizi portuali è ammessa esclusivamente alle imprese autorizzate ed iscritte nell’apposito registro tenuto dall’Autorità Portuale.

  • Come si ottiene un’autorizzazione per l’esercizio di attività e/o servizi portuali?

    Al fine dell’ottenimento di autorizzazioni per lo svolgimento di operazioni e/o servizi portuali, vale quanto previsto dal Regolamento per l’esercizio delle operazioni e dei servizi portuali.
    Il numero massimo di autorizzazioni è determinato dall’Autorità Portuale, sentita la Commissione Consultiva locale, entro il 31 dicembre di ogni anno.
    Tale numero è individuato tenuto conto delle necessità operative dello scalo ed assicurando la più ampia concorrenza.

  • E’ necessario produrre documentazione in originale comprovante quanto dichiarato mediante autocertificazione?

    No, tuttavia l’Autorità ha facoltà di chiedere informazioni e/o documentazione attinente all’autorizzazione rilasciata.

  • Le istanze e la relativa documentazione devono essere presentate personalmente?

    No, possono essere inviate nella forma preferita.

  • Eventuali variazioni relative alla Società (composizione organi societari, organici, posizioni previdenziali ed assicurative ecc.) devono essere comunicate all’atto del rinnovo dell’autorizzazione?

    No, devono essere comunicate tempestivamente e comunque entro i termini previsti dal Regolamento per l’esercizio delle operazioni e dei servizi portuali.

  • Come bisogna comportarsi nel caso di soggetti tenuti alla presentazione di autocertificazioni relative ai requisiti personali che abbiano procedimenti penali in corso o in presenza di condizioni non conformi con quanto richiesto?

    Occorre anzitutto non sottoscrivere le relative autocertificazioni e produrre la documentazione attestante la situazione di irregolarità.

  • Come devono comportarsi le società che hanno contenziosi o rateizzazioni in corso con enti previdenziali o assicurativi o che siano in condizioni non conformi con quanto richiesto?

    Occorre anzitutto non sottoscrivere le relative autocertificazioni e produrre la documentazione attestante la situazione di irregolarità.


FAQ relative al rilascio di autorizzazioni ai sensi dell' art. 68 C.d.N.

 

  • Quali sono gli orari di apertura al pubblico?

    Non sono previste limitazioni per il pubblico, tuttavia, al fine di essere certi della disponibilità del funzionario, è opportuno richiedere preventivamente un appuntamento telefonando allo 0187.546366/546340 o attraverso e-mail .

  • Ai fini dell’autentica delle autocertificazioni, è necessario firmare in presenza del funzionario preposto?

    No, è sufficiente allegare una fotocopia di un documento in corso di validità del sottoscrittore.

  • Come si ottiene un’autorizzazione per l’esercizio di attività?

    Al fine dell’ottenimento di autorizzazioni per lo svolgimento di attività nell’ambito circoscrizionale dell’Autorità Portuale, vale quanto previsto dall’ordinanza n. 01/07, utilizzando la modulistica predisposta.

  • Deve essere autorizzato l’esercizio di qualsiasi attività?

    Fatte salve le attività disciplinate da diversa normativa, l’esercizio di attività commerciali e industriali effettuate nell’ambito della circoscrizione territoriale di competenza dell’Autorità Portuale è soggetto ad autorizzazione della stessa, ai sensi dell’art. 68 del Codice della Navigazione ed a norma dell’ordinanza n. 01/07 della stessa Autorità e successive modifiche.
    Non si ritengono soggetti all’iscrizione al registro di cui sopra coloro che svolgono le seguenti attività:
    a) consegna di parti costruite o assemblate all’esterno dell’ambito demaniale;
    b) fornitura di diverso genere, se non regolamentata da diversa normativa e se fuori dall’ambito portuale, purchè non supportata da attività operativa (installazione di apparecchiature, manutenzione e riparazione delle stesse);
    c) consulenza, assicurativa, rappresentanza, effettuazione di preventivi e similari.

  • E’ possibile ottenere autorizzazioni temporanee per lo svolgimento di attività?

    Sì, è prevista la possibilità di rilascio di autorizzazioni temporanee per un tempo limite di 15 giorni rinnovabili per uguale periodo e per un numero massimo di tre richieste/anno. Possono essere richieste direttamente dal concessionario presso cui deve intervenire la ditta o, nel caso di appalti, dal soggetto appaltante, utilizzando la modulistica predisposta.
    E’ inoltre ammessa l’esecuzione di interventi di ordinaria manutenzione, effettuati in autoproduzione da equipaggi o da proprietari di imbarcazioni o natanti, all’interno di aree demaniali marittime destinate a tale utilizzo o utilizzabili a tale scopo, previa autorizzazione del Concessionario (ai sensi art.14 ord.01/07).
    In questo caso gli interessati dovranno comunicare all’Autorità Portuale, oltre alla tipologia dei lavori da eseguire e da chi saranno eseguiti, le attrezzature utilizzate, le misure di sicurezza adottate e l’ambito in cui dovranno essere effettuati.
    Tali interventi potranno essere eseguiti in autonomia solo se in possesso dei requisiti professionali e di idonee attrezzature, e da personale risultante alle dirette dipendenze dell’armatore ovvero dal proprietario in caso di natanti, nel totale rispetto delle norme di sicurezza previste all’interno dell’area demaniale marittima.
    L’interessato dovrà inoltre dotarsi di ogni ulteriore permesso, nulla osta, autorizzazione eventualmente occorrente da parte di altre amministrazioni. Il Concessionario presso cui dovranno essere eseguiti i lavori dovrà verificare la compatibilità delle modalità di esecuzione di tali interventi con il proprio piano della sicurezza.

  • E’ necessario produrre documentazione in originale comprovante quanto dichiarato mediante autocertificazione?

    No, tuttavia l’Autorità ha facoltà di chiedere informazioni e/o documentazione attinente all’autorizzazione rilasciata.

  • Le istanze e la relativa documentazione devono essere presentate personalmente?

    No, possono essere inviate nella forma preferita.

  • Eventuali variazioni relative alla Società (composizione organi societari, organici, posizioni previdenziali ed assicurative ecc.) devono essere comunicate all’atto del rinnovo dell’autorizzazione?

    No, devono essere comunicate tempestivamente e comunque entro i termini previsti dal dall’ordinanza n. 01/07.

  • Come bisogna comportarsi nel caso di soggetti tenuti alla presentazione di autocertificazioni relative ai requisiti personali che abbiano procedimenti penali in corso o in presenza di condizioni non conformi con quanto richiesto?

    Occorre anzitutto non sottoscrivere le relative autocertificazioni e produrre la documentazione attestante la situazione di irregolarità.

  • Come devono comportarsi le società che hanno contenziosi o rateizzazioni in corso con enti previdenziali o assicurativi o che siano in condizioni non conformi con quanto richiesto?

    Occorre anzitutto non sottoscrivere le relative autocertificazioni e produrre la documentazione attestante la situazione di irregolarità.

  • Le attività oggetto dell’autorizzazione sono le medesime che figurano nell’oggetto sociale dell’impresa?

    No, nell’istanza devono essere indicate le attività effettivamente svolte e che dovranno risultare regolarmente segnalate nel certificato di iscrizione presso la CCIAA.
    Inoltre l’impresa interessata dovrà disporre di personale, mezzi ed attrezzature idonei all’esecuzione delle suddette attività.

  • Le imprese che operano in appalto o che aderiscono a consorzi o ad associazioni di imprese sono tutte e comunque soggette all’iscrizione al registro?

    In questi casi è opportuno richiedere specifiche informazioni telefonando allo 0187.546366/546340 o attraverso e-mail.