Navigazione
Tu sei qui: Home / Notizie / Delegazione algerina alla Spezia.

Delegazione algerina alla Spezia.

Forcieri: “Definiti concreti settori di collaborazione. Buone prospettive di collaborazione in ambito formazione, gestione portuale, cantieristica”

Una delegazione formata da otto alti rappresentanti del Ministero dei Trasporti e del Ministero della Difesa algerini, guidati da Ibn El Boushaki Mohamed, il vice Direttore della Marina Mercantile e dei Porti, hanno assistito stamani, nella sede dell’Autorità Portuale della Spezia, alla presentazione del cluster marittimo portuale-cantieristico. La delegazione, in Italia da alcuni giorni, ha visitato anche i cantieri Fincantieri di Palermo, le sedi genovesi del Rina e del Cetena. Oggi pomeriggio saranno accompagnati a visitare il golfo e il porto spezzini a bordo di un rimorchiatore messo a disposizione dai Rimorchiatori Riuniti Spezzini.
La visita in Italia fa seguito alle due “Giornate di studio sulla gestione e l’economia dei porti e dell’Industria Navale”, che si era tenuta ad Algeri, presso l’Ambasciata Italiana, nel novembre scorso. In quell’occasione, la delegazione composta dal Presidente dell’Autorità Portuale della Spezia Lorenzo Forcieri, dal Direttore Mercato Italia Fincantieri-Direzione Navi Militari, Angelo Fusco e da rappresentanti del Rina e del Cetena aveva partecipato, sotto la regia dell’Ambasciatore Giampaolo Cantini, ad una serie di incontri e tavole rotonde che erano sfociati nella firma di un memorandum d’intesa.
Da parte algerina, nei mesi successivi all’incontro, è emerso l’interesse a cooperare con l’Italia nei settori della gestione dei porti, in particolare nel settore della formazione, e dell’industria navale. Per questo motivo è stata organizzata da AP, Fincantieri, RINa, Cetena (che ancora una volta si sono presentati come sistema compatto) e in collaborazione con il Ministero degli Esteri, questa visita che termina oggi presso l’AP con l’incontro con la comunità portuale spezzina, volto a dare testimonianza delle eccellenze e delle caratteristiche operative del porto spezzino con la qualificata presenza degli operatori.
“Lo scopo di questa visita – ha detto Forcieri - è quello di dare un seguito concreto, in termini di partnership a livello economico, al protocollo firmato nel novembre scorso. In questi giorni abbiamo individuato concreti settori di collaborazione: formazione, gestione portuale, cantieristica sia in ambito costruzioni, sia in ambito riparazioni navali. Ora daremo vita ad un nuovo accordo e relativo programma di lavoro che riguarderà la formazione di operatori portuali legati al settore della logistica e di personale addetto ai cantieri navali. Ma non scartiamo la possibilità di sviluppare altri accordi di carattere commerciale. Gli algerini ci hanno invitato a partecipare, ad esempio, alle gare internazionali per la costruzione ed ampliamento delle loro strutture portuali”.
Oggi erano presenti, oltre al Presidente AP, Forcieri ed al Direttore Mercato Italia Fincantieri, Angelo Fusco, l’Amm. Andrea Toscano, Comandante del Dipartimento Militare Marittimo dell’Alto Tirreno;  il Com.te della Capitaneria di Porto della Spezia, CV Giuseppe Aulicino;  il direttore del terminal LSCT, Michele Giromini; per il Terminal del Golfo, Gruppo Tarros, il responsabile cross trade Gianluca Di Matteo e il Line Director Danilo Ricci; Domenico Ruggiero - Agenzia Dogane La Spezia; il General Manager Marine del Gruppo Rina, Paolo Moretti; il manager Infrastrutture & Real estate Rina Group, Manuela di Marino; il manager sistemi elettronici D'Apollonia - Rina Group Fabio Bagnoli; Osvaldo Facchinetti Direttore Commerciale di Intermarine; Paolo Bianchi, Direttore Generale Rimorchiatori Riuniti Spezzini; Guido Penco - Cantieri Baglietto; il presidente di Assagenti La Spezia, Giorgia Bucchioni; Eligio Fontana - CNAN-Med; Genziana Giacomelli, direttore della Scuola Nazionale Trasporti.

In occasione della visita della delegazione algerina, il Gruppo RINA ha confermato la propria volontà di sviluppare nuove e significative sinergie con le diverse istituzioni algerineintervenute. Paolo Moretti, General Manager Marine del Gruppo Rina ha affermato: "L'interesse reciproco già dimostrato presso l'Ambasciata italiana di Algeri ha trovato conferma nell' incontro di ieri a Genova, che è stata un'occasione per stabilire potenziali collaborazioni. In particolare, i servizi offerti alla  marina mercantile e militare e quelli legati allo sviluppo infrastrutturale marittimo pongono le basi per una interazione futura a cui il gruppo RINA contribuirà attraverso la propria expertise e presenza locale, apprezzate e valorizzate peraltro dalla delegazione. Il RINA, forte dell'esperienza acquisita negli anni in Italia e all'estero, si propone quale partner tecnico delle autorità portuali algerine per la realizzazione di nuovi progetti infrastrutturali portuali" - ha affermato Manuela Di Marino, Business Development Manager del Gruppo RINA.

La Spezia, 14 giugno 2012