Navigazione
Tu sei qui: Home / Notizie / Firmato oggi a Roma l’accordo con RFI per la riconsegna all'Autorità Portuale dei binari ferroviari interni al porto

Firmato oggi a Roma l’accordo con RFI per la riconsegna all'Autorità Portuale dei binari ferroviari interni al porto

“In questo modo i quartieri del Levante otterranno un concreto beneficio in termini di viabilità e miglioramento delle condizioni ambientali. La fascia di rispetto sarà più ampia”

E’ stato firmato oggi a Roma dal Presidente dell’Autorità Portuale della Spezia, Lorenzo Forcieri, l’accordo con RFI, che chiude un lungo contenzioso tra AP e Ferrovie Italiane. L'accordo prevede la definizione dei canoni arretrati e l’acquisizione da parte di AP, in due fasi, della proprietà delle Stazioni  Marittime e  dei binari ferroviari interni al porto, nonché un’area che consentirà di realizzare una strada di collegamento tra i piazzali portuali del Levante (Terminal Ravano ) e il varco Stagnoni, destinato a divenire l’unico varco portuale per le merci in transito. Tale collegamento sarà realizzato a lato della galleria subalvea.  In questo modo verrà eliminato il traffico dei camion su via Valdilocchi, traffico che confluirà direttamente all'interno dell'area portuale dal raccordo autostradale. Il traffico pesante sarà quindi ulteriormente circoscritto e notevolmente alleggerito.

“Si tratta di un primo e significativo passo in avanti perché i quartieri del Levante ottengano un concreto beneficio in termini di viabilità e miglioramento delle condizioni ambientali. Del resto, l’interesse dell’AP è sempre stato quello di incrementare la quota di trasporto merci a mezzo ferrovia nel rispetto delle previsioni del PRP – dice Forcieri -. Non solo, attraverso questo accordo, RFI provvederà a realizzare il progetto preliminare del nuovo fascio di binari, che verrà costruito in posizione più arretrata rispetto a viale San Bartolomeo e più vicina al mare. Ciò consentirà, tra l'altro, la realizzazione di una fascia di rispetto più ampia. Inoltre, quando saranno ultimati i lavori dello scolmatore a mare dell’Enel, per i quali  è già in corso la relativa gara, anche tutti i camion da e per il Terminal del Golfo (Tarros) transiteranno all'interno del porto e non più da Viale San Bartolomeo." 

La Spezia, 24-4-13