Navigazione
Tu sei qui: Home / Notizie / Il Presidente dell’Autorità Portuale ha incontrato l’equipaggio della spedizione " REDISCOVERING THE AMERICAS 2008/9"

Il Presidente dell’Autorità Portuale ha incontrato l’equipaggio della spedizione " REDISCOVERING THE AMERICAS 2008/9"

Il Presidente dell’Autorità Portuale ha incontrato l’equipaggio della  spedizione " REDISCOVERING THE AMERICAS 2008/9"

La spedizione accolta al molo Fornelli

Il presidente dell’Autorità Portuale della Spezia, Lorenzo Forcieri, ha ricevuto stamani al molo Fornelli, presso il terminal LSCT  del Porto di La Spezia, l’equipaggio dei due campers 4x4  Renault Saviem TP 3 e Alfa Romeo Iveco Dayli sbarcati ieri dalla nave MSC BREMEN e protagonisti della spedizione “REDISCOVERING THE AMERICAS 2008/9”, patrocinata dalla REGIONE LIGURIA  e dall'ASSOCIAZIONE “ARDITO DESIO”. Presenti, oltre a Michele Giromini, terminal Manager LSCT e Vittorio Bagnasco dell’Agenzia Marittima “Le Navi”, in rappresentanza di MSC, i protagonisti del tour, iniziato il 15 Dicembre 2007 con la spedizione dei due campers dal Porto di Vado Ligure con la nave CALA PANCALDO della Costa Containers Line, diretta nel Porto di Buenos Aires.   Lo scopo di questo lungo raid attraverso 15 paesi (percorsi circa 66 mila chilometri, dagli USA alla Terra del Fuoco, all'Alaska), era indirizzata ad incontrare la nostra comunità ed indagare l'evoluzione e la trasformazione subite dai nostri emigranti a partire dall'800.

“L'immigrazione può essere una risorsa – ha detto Forcieri -. Lo è stata per le Americhe, che hanno accolto, selezionandole ed integrandole, le nuove forze in arrivo. Così hanno costruito e sviluppato il loro paese. Oggi dovremmo riuscire anche noi a rendere positivo il processo di immigrazione in atto che ci riguarda. E non mi pare che la strategia attuale vada in questa direzione. I due equipaggi hanno contattato i discendenti di coloro che nell'800 cercarono fortuna nelle Americhe: ritrovare le nostre radici contribuisce a rafforzare il senso di identità nazionale, secondo gli ideali che sono alla base della formazione del nostro stato unitario e democratico”.

“Moltissimi sono stati gli incontri con connazionali - hanno dichiarato i membri dei due equipaggi composti da Giuseppe Rivalta, Dario Brignole, Luciana Sant e Carla Ferraresi Carla - . In Cile, nella città di Valparaiso , abbiamo avuto percorso la passeggiata dei "LIGURI"; in Ecuador  abbiamo incontrato Padre Onore, un missionario italiano che con l'aiuto di altri connazionali ha comperato pezzi di foreste pluviali per farvi continuare a vivere e lavorare  gli abitanti indigeni. A Fairbanks , in Alaska- ci siamo incontrati con Michelle Roberts- la direttrice della grande kermesse che si svolgerà a fine luglio per festeggiare il centenario della fondazione della città da parte del cercatore d'oro modenese Felice Pedroni”.