Navigazione
Tu sei qui: Home / Notizie / L’Autorità Portuale della Spezia ha consegnato oggi ad ARPAL la centralina mobile per il controllo dell’impatto atmosferico e acustico nelle aree portuali ed adiacenti.

L’Autorità Portuale della Spezia ha consegnato oggi ad ARPAL la centralina mobile per il controllo dell’impatto atmosferico e acustico nelle aree portuali ed adiacenti.

Forcieri: “E’ un mezzo all’avanguardia con cui verrà costantemente controllata la qualità dell’aria e il livello delle emissioni acustiche. In questo modo confermiamo l’impegno e l’attenzione da Parte dell’Autorità Portuale per migliorare l’ambiente e la qualità della vita dei cittadini . Grazie a questo strumento, saremo in grado di agire con sollecitudine nel caso di emergenze o di superamento degli indici normativi”.

Con l’Accordo di collaborazione “per il monitoraggio della qualità dell'aria per gli impatti derivanti da attività prettamente portuali” Autorità Portuale e ARPAL si sono impegnati ufficialmente a collaborare per monitorare,  in porto e nella fascia urbana adiacente, le emissioni prodotte dalle attività portuali e dal traffico ad esse correlato.
Il mezzo mobile, dotato di strumentazione altamente tecnologica e all’avanguardia, garantirà il corretto  controllo dell’impatto atmosferico e acustico attraverso precise modalità contenute nell’accordo, sottoscritto oggi dal Presidente dell’Autorità Portuale, Lorenzo Forcieri e dalla Dott.ssa Fabrizia Colonna, Responsabile dell'Unità Operativa Territorio del Dipartimento ARPAL della Spezia.
ARPAL metterà a disposizione le proprie competenze e professionalità per la realizzazione del programma di monitoraggio e/o i locali per lo svolgimento delle attività di comune interesse. I risultati e i dati, validati da ARPAL, saranno poi resi disponibili agli Enti locali competenti e successivamente potranno essere pubblicati.
L’Accordo prevede lo svolgimento di un numero minimo di 4 campagne annuali di monitoraggio atmosferico e una di monitoraggio acustico. Numero che potrà però essere variato, ad esempio, in relazione ad eventuali criticità locali o alle prescrizioni del decreto di VIA (Valutazione di Impatto Ambientale)  al Piano Regolatore Portuale.
Nei restanti mesi, ARPAL potrà utilizzare la centralina per monitoraggi ambientali a favore del Comune della Spezia e della Provincia della Spezia secondo le convenzioni o accordi con esse già stipulati.
Il Laboratorio mobile è allestito su un veicolo Ford Transit chassis cabinato a passo medio alimentato a gasolio con motore da 2.300 cc. 140 cv, con una portata totale a pieno carico inferiore a 35 Q.
Il mezzo è’ stato equipaggiato, conformemente alle richieste ARPAL, con strumentazione all’avanguardia:
-    Analizzatore di CO, mod. Thermo Electron 48i, è uno strumento analitico per la misura, in continuo e in tempo reale, delle concentrazioni di monossido di carbonio in aria ambiente.

-    Analizzatore di Ozono, mod. Thermo Electron 49i, è uno strumento analitico a doppia camera di creazione per la misura, in continuo e in tempo reale, delle concentrazioni di ozono in aria ambiente.
-    Analizzatore di Ossidi di Azoto, modello Thermo Electron 42i, è uno strumento analitico per la misura, in continuo e in tempo reale, delle concentrazioni di monossido di ozoto, biossido di azoto e ossidi di azoto totali in aria ambiente.
-         Sistema per la calibrazione multipunto completo Orion OGD2000.
-         Generatore di aria di zero Orion AIR2000 completo di idoneo Compressore.
-    Analizzatore automatico in continuo e 1 modulo di campionamento sequenziale, per il rilievo delle polveri fini. Il sistema e’ in grado di operare praticamente in continuo, consentendo agli operatori di visualizzare le medie dei 6 minuti per valutare i profili di concentrazione nell’ambito di una medesima ora di misura. Inoltre, permettendo il confronto fra la misura continua e quella gravimetrica, svolge una sorta di autocertificazione delle misure continue attraverso il confronto con le misure gravimetriche di riferimento.
-    Stazione Meteo, compatta con sensore di direzione e velocità vento di tipo sonico completa di palo telescopico.
-    Fonometro SYMPHONIE bicanale per la rilevazione in contemporanea del rumore e delle vibrazioni  .Tale fonometro è in grado di effettuare in contemporanea la misura del rumore e delle vibrazioni, in particolare la centralina d’acquisizione Symphonie è collegata ad un microfono per la misura del rumore secondo D.M. 16/03/98 e ad un accelerometro con elettronica incorporata per la misura monoassiale delle vibrazioni.
-    Sistema di acquisizione dati EDA2000 completo di modem GSM per la trasmissione dati ad ARPAL.

Alla consegna della centralina erano presenti anche il Dott. Franco Palmieri, Direttore del Dipartimento ARPAL della Spezia; la Dott.ssa Fabrizia Colonna, Responsabile dell'Unità Operativa Territorio del Dipartimento ARPAL della Spezia ; l’Ing. Giancarlo Leverato,  Responsabile del Settore agenti fisici e inquinamento atmosferico del Dipartimento ARPAL della Spezia. 
La Spezia, 10 marzo 2011