Navigazione
Tu sei qui: Home / Notizie / L’Autorità Portuale elabora progetto a favore dell’Autotrasporto: meno code, meno rallentamenti, meno tempi di sosta per il carico scarico delle merci.

L’Autorità Portuale elabora progetto a favore dell’Autotrasporto: meno code, meno rallentamenti, meno tempi di sosta per il carico scarico delle merci.

A breve la gara per l’area di sosta Truck Village

Meno code, meno rallentamenti, meno tempi di sosta per il carico scarico delle merci, meno emissioni dannose nelle zone interne e circostanti il porto mercantile, maggiore sicurezza. Il traffico pesante originato dai camion dentro e fuori lo scalo spezzino verrà totalmente rivoluzionato, razionalizzandolo, grazie ad un progetto elaborato dall’Autorità Portuale della Spezia e sfociato in un protocollo sottoscritto ieri nella sede di Via del Molo da Capitaneria di Porto, Agenzia delle Dogane, Confindustria, Fita CNA, Confartigianato Trasporti, Associazione Spedizionieri, Sistema Porto S.r.l., Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti . 
Alla luce delle problematiche evidenziate nel tempo dalle Associazioni dell’Autotrasporto, l’Autorità Portuale ha convocato una serie di incontri, coordinati da Maurizio Pozella, dirigente dell’area Lavoro dell’AP, che ha condotto le trattative, a partire dall’ aprile scorso, e che hanno visto la partecipazione di tutte le componenti interessate. Nel corso degli incontri sono state individuate una serie di interventi sia di carattere strutturale, sia di carattere organizzativo / amministrativo / procedurale.
“E’ importante che si sia riusciti a risolvere le problematiche evidenziate dagli autotrasportatori grazie ad un accordo globale, evitando conflitti. Siamo partiti dalle loro rivendicazioni, legate soprattutto alla difficoltà di accesso al porto ed ai tempi di attesa. L’accordo è una risposta che ha soddisfatto tutti i firmatari e che certo migliorerà l’efficienza del nostro porto con il miglioramento della vivibilità dei quartieri circostanti”, ha dichiarato il presidente dell’AP, Lorenzo Forcieri
Tra i punti salienti dell’accordo, la realizzazione di un nuovo gate per l’uscita e l’entrata dei mezzi, in zona Stagnoni,  dedicato al Terminal Ravano; la realizzazione dell’area doganale S. Stefano; la realizzazione, a cura delle Associazioni con la collaborazione dell’Autorità Portuale, di percorsi di formazione e aggiornamento professionale dedicati all’utilizzo delle nuove tecnologie; istituzione di un tavolo tecnico permanente; realizzazione, da parte dell’AP,  di un sistema informativo evoluto ed innovativo, che mira ad eliminare tutto il traffico dei documenti cartacei, e snellire le procedure. Il sistema infatti adotterà una serie di progetti sperimentali che faciliteranno le procedure doganali e di scambio documentale tra gli enti e gli operatori.
“L’obiettivo, tra le altre cose, è quello di separate il flusso dei camion da quello ferroviario e indirizzare, attraverso il sistema informativo i camion stessi verso le aree di destinazione, evitando congestionamento ai singoli varchi - dice Pozella-. Ora, a seguito della definizione del nuovo gate di accesso al porto sarà possibile avviare a breve anche la gara per l’affidamento del “Truck Village, in modo da fornire una base logistica e servizi agli autotrasportatori. Grazie ad AP Net, la piattaforma informatica che nasce dalla volontà dell’AP di dotare il porto di un proprio Sistema Informativo e che funge da punto di contatto tra enti ed operatori, verrà razionalizzata, informatizzata e velocizzata la comunicazione tra i diversi attori. AP Net adotterà i progetti nazionali ed europei come Miele, Uirnet, Trovatore, Sistema ed altri”.
Una novità assoluta è la prevista realizzazione di sistemi wi-fi nelle aree di sosta autostradali che consentiranno agli autotrasportatori di fare una sorta di “check in” in modo da giungere a destinazione già dotati di tutte le autorizzazioni necessarie, ottenute “on line”.

La Spezia, 24 giugno 2011