Navigazione
Tu sei qui: Home / Notizie / La Spezia Container Terminal (Gruppo Contship Italia) investirà circa 200 milioni di euro nel porto della Spezia nei prossimi anni.

La Spezia Container Terminal (Gruppo Contship Italia) investirà circa 200 milioni di euro nel porto della Spezia nei prossimi anni.

Approvata oggi l’istanza di rinnovo anticipato della concessione. Forcieri: “In un momento di crisi, forte messaggio di speranza per l’economia dell’intero Paese”. L’AD di LSCT Marco Simonetti : “Vogliamo mantenere ed accrescere alla Spezia posizioni di avanguardia. Con queste opere acquisiremo nuove quote di mercato”

La Spezia Container Terminal (Gruppo Contship) investirà 200 milioni di euro nel porto della Spezia. Oggi, in comitato Portuale, è stata approvata l’istanza di rinnovo anticipato della concessione presentata da La Spezia Container Terminal nel gennaio scorso. 

Forcieri: “E’ un messaggio di speranza per l’economia non solo regionale ma dell’intero Paese. Con gli investimenti previsti da LSCT e già indicati dal Piano Regolatore Portuale, l’azienda, una delle più solide nel panorama nazionale, amplierà la sua presenza nel nostro scalo con evidenti positivi riflessi sul piano economico ed occupazionale. Aumenterà la capacità e la forza attrattiva del porto spezzino a circa 1milione e 800mila teus con un incremento degli addetti pari a circa il 50% degli attuali”. E' la prima volta che in Italia un'opera di questo tipo viene realizzata interamente con capitali privati senza impiego di risorse pubbliche, che oggi peraltro sono carenti. " 

LAD di LSCT Marco Simonetti: “Vogliamo mantenere ed accrescere alla Spezia posizioni di avanguardia. Con queste opere acquisiremo nuove importanti quote di mercato e ci radicheremo ancora di più in questo territorio in cui da sempre crediamo”.

A fronte di una concessione di 53 anni, LSCT investirà in infrastrutture, attrezzature e grandi mezzi per dare impulso e futuro a questa iniziativa, unica in Italia. Gli investimenti principali saranno realizzati nei primi 6/7 anni. LSCT provvederà all’allungamento del Molo Fornelli per consentire l’attracco contemporaneo di navi di nuova generazione; costruirà la nuova banchina al posto della Marina del Canaletto; razionalizzerà il Molo Fornelli attraverso altri interventi. Da sottolineare come, sul totale degli investimenti, circa 80 milioni saranno dedicati ad opere civili, che quindi, al termine della concessione, saranno incamerate dalla parte pubblica.

L’istanza, dal momento della sua presentazione, è stata pubblicata su tutti gli organi ufficiali e pubblici. Non essendo stata avanzata alcuna osservazione né presentata alcuna domanda concorrente, a seguito di un approfondito esame del piano d’impresa proposto, è stato deciso di accogliere la proposta di LSCT.

 

La Spezia, 4 luglio 2012