Navigazione
Tu sei qui: Home / Notizie / Le Grazie: partono i lavori per i nuovi pontili.

Le Grazie: partono i lavori per i nuovi pontili.

Forcieri: “Abbiamo fornito risposte concrete alle esigenze degli abitanti del borgo”. Il sindaco di Portovenere Nardini: “Avvio della maggiore qualificazione di tutta la baia”

Con l’inizio dei lavori per i nuovi pontili nella zona di Codevalle, alle Grazie, un’area di pregio nel borgo antico del paese, la Passeggiata Braccini,  verrà liberata dalle attuali imbarcazioni.

Si è concluso infatti il procedimento relativo alla razionalizzazione degli ormeggi nella baia delle Grazie, promosso al fine di riordinare buona parte degli ormeggi esistenti e di  proseguire con il ripristino della passeggiata a mare nella zona a sud della baia.

"Pochi  credevano nel successo dell'iniziativa dell'Autorità  Portuale, considerate le tante difficoltà che il progetto implicava" afferma il Presidente Lorenzo Forcieri, "con la firma del decreto che autorizza l'avvio della fase realizzativa del progetto abbiamo fornito risposte concrete alle esigenze del borgo nel rispetto degli impegni assunti" .

Anche il Sindaco di Porto Venere, Massimo Nardini, saluta con soddisfazione la conclusione dell'iter amministrativo:  "Abbiamo condiviso il progetto e collaborato attivamente con l'Autorità Portuale per la sua realizzazione che comporterà una maggiore qualificazione dell'intera baia e consentirà di avviare ulteriori iniziative a favore del territorio".

"L'intervento, spiega Maurizio Pozella, dirigente dell'Autorità Portuale che ha condotto il procedimento, comprende lo spostamento delle società concessionarie di posti barca "A.S.D. La Rotonda di Ria", "A.S.D. Velica 3D" e "Portido" nel sito nord ovest della baia con la posa in opera di pontili galleggianti per un totale di 166 ormeggi nella zona nord ovest della baia, liberando la nuova banchina che potrà cosi essere finalmente destinata al transito".

L'Autorità Portuale sta avviando le procedure per l'affidamento in concessione tramite gara pubblica  della banchina a sbalzo sottostante il Santuario.

 

La Spezia 18 aprile 2012