Navigazione
Tu sei qui: Home / Notizie / Traffici primo trimestre 2011: incremento del 15,4% rispetto al 1° trimestre 2010.

Traffici primo trimestre 2011: incremento del 15,4% rispetto al 1° trimestre 2010.

Bilancio positivo nonostante la crisi del Nord Africa

Bilancio positivo per il porto della Spezia a conclusione del primo trimestre 2011: il progressivo Gennaio-Marzo ammonta infatti a 319.286 TEUs, con un incremento del 15,4% rispetto al 1° trimestre 2010.
Nel periodo i pieni ammontano a 245.708 TEUs (+10,6%) mentre i vuoti a 73.579 teus (+34,7%). L’Export, con 137.657 TEUs pieni movimentati, rappresenta il 56% dei volumi mentre l’import, con 108.051 TEUs pieni, il 44%. 

Nonostante un quadro generale in cui ancora persistono incertezze sull’economia mondiale che influenzano gli scambi commerciali, il porto della Spezia conferma anche per la prima parte dell’anno volumi globali dei traffici contenitori decisamente positivi. Ciò ancor più in considerazione del preoccupante quadro geo politico che da alcuni mesi interessa il nord Africa, mercato da sempre molto importante per lo scalo spezzino, ed in particolare la Libia, dove risulta essere estremamente critico e ancora oggi in evoluzione con ripercussioni sui traffici marittimi.

La Spezia Container Terminal (Contship Italia) ha movimentato nel trimestre 263.566 TEUs (+19,7%), il TERMINAL DEL GOLFO (TARROS) 32.298 TEUs (-13,6%) e SPETER 23.422 TEUs (+21,9%).

Nel settore del GENERAL CARGO sono state movimentate nel trimestre un totale di 3.506.217 tonnellate (+15,3%) con incremento direttamente collegato all’andamento del traffico contenitori. Le merci containerizzate ammontano a 3.384.598 tonnellate (+15,3%), mentre le altre merci varie sono state pari a 121.619 tonnellate (+14,6%) a conferma del trend positivo già in atto dal mese scorso. Il tonnellaggio complessivo ammonta nel trimestre a 4.206.809 tonnellate, con un incremento dello 0,8% sullo stesso periodo dell’anno precedente.


Le RINFUSE LIQUIDE movimentate nel primo trimestre 2011 ammontano a 503.821 tonnellate, con una flessione complessiva del 9% dovuta alla diminuzione delle movimentazioni di prodotti raffinati e gas liquido per fini energetici industriali. Nel dettaglio i prodotti raffinati sono stati 122.096 tonnellate (-21,6%) e il gas liquido 370.282 tonnellate (-5%).

Le RINFUSE SOLIDE ammontano a 196.771 tonnellate con una flessione del 65,9% causata principalmente dal calo delle movimentazioni di carbone alla centrale Enel con sole 138.000 tonnellate sbarcate (-72,5%).

 

La Spezia, 29.4.2011