Navigazione
Tu sei qui: Home / Notizie / Waterfront - I Sindaci della Spezia, Lerici, Portovenere e il Presidente dell’AP:

Waterfront - I Sindaci della Spezia, Lerici, Portovenere e il Presidente dell’AP:

“Interdetti dalle dichiarazioni del Presidente Fiasella. Ci opporremo con tutta la nostra determinazione alle forze che non vogliono il cambiamento.

La Spezia, 15 aprile 2010

 

Le dichiarazioni del Presidente della Provincia Marino Fiasella, apprese oggi dalla stampa, ci hanno onestamente lasciato un po’ interdetti. Infatti, solo poche settimane fa la Provincia, nel Comitato Portuale che ha approvato all’unanimità il masterplan, ha votato con gli altri a favore del progetto. Per questo motivo ci auguriamo che tali esternazioni, le quali, nel caso fossero confermate, sarebbero da considerarsi assai gravi, siano precisate proponendo ai ragazzi quella stessa impostazione che la Provincia ha sostenuto dentro il Comitato Portuale.  

Detto questo, veniamo al merito della questione.  Il punto vero al centro della discussione che si è aperta non è il grattacielo che, tra l’altro, non possiede il “fisico” per essere definito tale. Quello è solo il simbolo scelto, per l’occasione, dalle forze che si oppongono al cambiamento della città. Che preferiscono il galleggiamento e lo stato di minorità, alla possibilità di dare alla Spezia e al suo Golfo il futuro di crescita e di cambiamento che da tempo aspetta, che merita e che vuole.

E’ in corso un ampio processo di comunicazione e  di condivisione. La città vuole il nuovo waterfront che vive come il simbolo concreto di un cambiamento oggi possibile e necessario.

Tra l’altro stiamo parlando di una zona centrale, dove ancora oggi sono in corso attività portuali, e che si è sempre contraddistinta per la sua caratteristica di degrado, occupata com’era fino a poco tempo fa dai silos dedicati alla raccolta del carbone o dei cereali, da cumuli di minerali e di materiale ferroso. 

L’aspetto su cui certamente punteremo nell’elaborare l’intervento che porterà su quell’area giardini e percorsi pedonali, piste ciclabili, locali e un museo del mare - cogliamo anche questa occasione per ribadirlo – sarà la  qualità, perchè è un progetto destinato a cambiare profondamente la città.

Da parte nostra non ci fermeremo. Ci opporremo con tutta la nostra determinazione alle forze che non vogliono il cambiamento. Andremo avanti, dialogando con la massima apertura, perché sappiamo di interpretare una grande aspettativa della città e dell’intero territorio. La voglia di affrontare il nuovo, di misurarsi con la modernità, di cambiare.

 

Massimo Federici – Sindaco della Spezia

Emanuele Fresco – Sindaco di Lerici

Massimo Nardini – Sindaco di Portovenere

Lorenzo Forcieri – Presidente dell’Autorità Portuale della Spezia